Viva la Rock!

Continuo ad avere nel guardaroba, una rota di magliette che va dal Punk al tecnologico
Continuo ad ascoltare musicaccia dove c’e’ gente che strilla
Continuo a stare sintonizzato sulle radio Rock’n Rolla che in Italia era Rock-FM (che passava ‘please play this song on the radio’ dei NOFX) e che in Inghilterra e’ Absolute Radio
Tutto cristallizzato in un istante senza tempo dove posso sguazzare, mentre guido o sono in treno, nei ricordi di Neetro che salta dalla cassa della batteria, del Sasso che scassa il basso cercando di realizzare un 360, di Cinga e la Corsa con l’adesivo dei Bad Religion, del Cencios e birre e nottate varie.

Ma all’improvviso qualcosa stona, il ‘Targeted Advertising’ e’ lui, lo riconosco, non mi molla e mi riporta a terra dal mio vagabondare cerebrale, ricordandomi con la sua “supermegaofferta sul DIY e sulla motozzapa turbo 2000 che il pratino che hai sempre visto nelle altre pubblicita’ adesso lo puoi fare anche te!”

Te che sei quello che ascolata ancora in Rock’n Rolla
Te che oramai sei nella giusta fascia di eta’ in cui hai probabilmente figliato
Te che ci dovresti avere la casa con giardino
Te che sei sempre stato spippolone e c’abbiamo le carriole con la ruota anti foratura a sconto
Te che probabilmente adesso c’hai bisogno di un set di cacciaviti nuovi per montare la cameretta IKEA

Voi che c’avete azzeccato al 90%
Voi che c’avreste mica anche un saldatore ad arco voltaico con maschera decorata con le fiamme come quelli che fanno le moto custom su SKY
Voi che pero’ m’avete inquinato anche l’ultimo spazio di liberta’ dove non ero ancora stato selezionato, inscatolato, etichettato, prezzato e messo sul banco a vendere.
Voi che dovete prendere tutti gli spazi che potete per aumentare i rendimenti
Voi che al supermercato mi importate le more dal Messico a Novembre
Voi che non rispettate chi vorrebbe prendersela lenta invece di correre a destra e sinistra per raccogliere sino all’utlima offerta e riparmiare soldi che non si sarebbero spesi in partenza

Sai che?
Vaffanculo, adesso mi tocca fare un’ora e mezza di strada in silenzio

La via della terra

Son passati almeno 2 mesi da quando ho scritto delle mie dimissioni.
Alla fine ho deciso…

Ho aperto una compagnia in UK, si chiama Repetitive IT ed al momento non e’ nulla di particolare se non la voglia di fare qualcosa ed il bisogno di incassare un po’ di soldini per cominciare a lavorare.
Di contratti a Londra ce ne sono tanti, anche fuori Londra e mentre sono impegnato in colloqui piu’ o meno professionali per sub-contratti ho conosciuto tante persone piu’ o meno interessanti, ho ri-allacciato contatti professionali con persone ed aziende con cui ho lavorato in passato, ma piu’ importante di tutto me la son presa comoda.

Mi son preso tempo…
(anche se sempre con un po’ di angoscia)

…ho respirato profondo e lentamente…

…ed ho affittato un orto

Ora, sebbene con qualche scossone e ritardo sulla tabella di marcia, ho cominciato a coltivare un pezzettino di terra, a fare un giardinetto per il cucciolo, ed arredare un angolino per gli animalini locali (rospi, api e porcospini).
Ho estirpato erbacce e girato la terra, ho piantato agli, cipolle e patate, ho trovato rovi di more gia’ piantati ed ho messo su i lamponi, rimesso a posto i pali per tenere su more e lamponi e piantato un melo in un bel vaso grande.
Piantato le fave dai fiori violetta ed i piselli nani (che me li stanno a magna’ tutti le lumache), i classici pomodori, le carote, le rape e le rape rosse.
Sto rifacendo lentamente il cassone per il compost e nel frattempo faccio germogliare Zucche gialle, Zucchine e Butternut Squash.
Sono andato a prendere un tavolo da giardino usato con ombrellone astrale e le sedie ed un barbecue preso a ufo da qualcuno che lo buttava via.
Mi son fatto aiutare dal suocero per trasportare i resti di un gazebo con legno buono da riutilizzare per fare i letti alle verdure e chiamare in giro tutti i Garden Center per sapere se hanno pallet da buttare.

Verra’ fuori qualcosa?

…mergh…

Come dice Mike, l’Hyppie che vive 6 mesi a Uxbridge e 6 mesi in Spagna a bordo del suo Camper ed ha un orto vicino al mio:
“non ci devi venire qui a lavorare per vedere di portare a casa la pagnotta, ci devi venire a lavorare per svuotarti la testa da tutto quello che hai fatto prima di venire qui, e quando hai la testa vuota e rilassata, e’ quello il momento che ti vengono le idee”
Ovviamente il suo do orto sembra il Giardino Botanico…

Ci sono fallimenti evidenti come l’erbaccia alta 50 cm in alcune zone che dovrebbero essere a prato, l’aglio che non e’ stato felice e non ha quasi germogliato ed alcuni piselli che sono andati mangiati quasi la notte stessa che li ho messi in terra.

Ci sono anche storie positive come le due radici di rabarbaro che stanno mettendo su super foglioni e gambi, le cipolle che sembrano a loro agio, ed i rovi che son stracarichi di fiori e speriamo presto di frutta.

Ci sono poi le incognite come il melo, che e’ giovane, e chissa’ se ci regala la gioia di una mela autunnale e le zucchine, che le ho messe in terra si, ma sembrano poco contente.

Le lumache invece crescono paffute come rospi…

…ma sei diventato scemo?

Questo bene o male quello che mi dicono all’ufficio Fashion dove lavoro al momento.
Ho ri-dato le dimissioni come oramai e’ di uso, ma invece di accettare il lavoro succesivo ed essere felice ho deciso di rinunciare al posto da manager da 100K all’anno in una agenzia di vendita biglietti Teatrali/Concerti/Eventi Sportivi.

Sembra che mi sia rincoglionito davvero, vero?

Vi assicuro che a conti fatti, no; anzi, credo di essere riuscito a smarcarmi da una posizione difficile al lavoro e quasi ingestibile dal punto di vista familiare.
Facendola corta? Tanti soldi in piu’ che entrano, ma altrettanti, se non di piu’, che escono per l’asilo di Orsino ed altre robe che non mi metto ora ad elencare.

E adesso che si fa….?

Aspetto il 6 di Aprile, la fine dell’anno fiscale in UK, poi… :

Potrei aprire ditta a Londra e lavorare come Consulente esterno
Potrei tornare in Italia a fare tutto con partita IVA e vedere se ci campo
Potrei anche ritornare a fare qualcosa che avevo gia’ fatto
Potrei trovarmi un lavoro da remoto
Potrei anche e solo mettere tutto da una parte, e pensarci su

Si ecco, mi sa che faccio cosi’
Ci penso su, poi vi faccio sapere.

Bi-Polare

Quando uno ha due passaporti gli vengono poi dei dubbi…

Se hai un passaporto solo sei al 100% quello che nasci; che faccio adesso? Sono 50% e 50% oppure 200%
Perche’ avendo preso anche la cittadinanza Britannica non e’ mica che ho dato via un pezzo di italianita’…

E se fossi sempre stato solo al 50% ?

Non so, e’ complicato, adesso sono anche suddito, direi un salto di qualita’ visto che prima ero solo schiavo.

Che sia solo un monumento alle tasse pagate in UK? Probabilmente si, ma adesso non mi fregate piu’, adesso voto anche io; e se per caso me ne vado, non sara’ perche’ mi hanno buttato fuori, ma sara’ perche’ sono ancora in fuga da un altro paese che s’e’ rovinato perche’ s’e’ fatto mangiare dal populismo e dall’avidita’

…e nel frattempo canto, confuso…

God save Fratelli D’italia che dell’elmo di Scipio Long live
Long to reign over us, Dov’è la Vittoria?
Stringiamci a coorte, God save the Queen!

[Cose che non devono avere per forza un senso per chi legge] – 11

…Quando in TUBE ascolti Fantasma dei Linea77 e ti finisce il tasto ‘+’ del volume